z

Lettera aperta dei dipendenti dell’ENSE

venerdì, luglio 2nd, 2010

leggo solo ora la lettera dei dipendenti dell’ENSE, Ente Nazionale delle Sementi Elette, che rischia la chiusura ed accorpamento con l’ente pubblico INRAN, Istituto Nazionale per la Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione di Roma.

ritengo mio dovere dimostrare solidarietà nei confronti dei numerosi colleghi che vi lavorano e che rischiano di perdere il lavoro.

invito tutti a visitare il sito: http://www.ense.it/ per la lettura della lettera e sostenere questo importante ente, che risulta totalmente autofinanziato e che non riceve alcun contributo pubblico!

Rifiuti, la campagna è disponibile ad accoglierli!

lunedì, gennaio 14th, 2008

Coldiretti, con la raccolta differenziata le sostanze organiche possono essere restituite come compost!
Le imprese agricole sono disponibili ad accogliere i rifiuti se verrà avviata in Campania la raccolta differenziata per le sostanze organiche che possono essere restituite come compost al suolo per migliorare la fertilità dei terreni agricoli e la crescita delle piante. E’ quanto afferma la Coldiretti nel sottolineare che si tratta di una soluzione che farebbe ridurre di un terzo i rifiuti da smaltire nelle discariche con minore impatto ambientale. Si tratta di rendere disponibili i centri di raccolta per le sostanze organiche umide oltre che per il vetro e la plastica. Con la raccolta differenziata degli avanzi della tavola si può arrivare a recuperare un chilo al giorno di rifiuti per famiglia da trasformare in compost o humus da distribuire nei terreni. “La Coldiretti è già disponibile ad avviare la raccolta differenziata di materiali impiegati nell’attività agricola come film plastici e contenitori in apposite piattaforme allestite offrendo un contributo sul piano logistico”, afferma il direttore della Coldiretti Campania, Vito Amendolara. Dopo gli episodi di criminalità con lo smaltimento nei suoli agricoli di sostanze tossiche, occorre – avverte la Coldiretti – vigilare sulla correttezza delle operazioni e sugli impianti di compostaggio. Le condizioni per la diffusione del compost in agricoltura sono l’introduzione del sistema di rintracciabilità; l’indicazione in etichetta delle matrici utilizzate e dello stabilimento di provenienza; maggiori informazioni agronomiche in etichetta (in riferimento alle tipologie di impiego); l’introduzione di un marchio legato al sistema produttivo; la diffusione del sistema di certificazione di prodotto.

Fonte : agronotizie

Piano di Consulenza all’Irrigazione

martedì, novembre 20th, 2007

L’Assessorato all’Agricoltura e alle Attività Produttive della Regione Campania è da tempo impegnato in iniziative finalizzate ad ottimizzare la gestione dei mezzi tecnici utilizzati dalle aziende agricole allo scopo di migliorarne l’efficienza economica, nel rispetto dell’ambiente e della salubrità dei prodotti agroalimentari.
In tale ottica, è stato predisposto il Piano Regionale di Consulenza all’Irrigazione (PRCI) il cui obiettivo è la gestione razionale ed efficiente della risorsa idrica nelle aziende agricole. Per la stagione irrigua 2007 il servizio, gratuito (previa adesione) è in grado di fornire, via SMS o MMS, indicazioni sui volumi irrigui e la durata dell’irrigazione a livello parcellare, e sarà attivo nella Piana del Sele e del Volturno.
Gli imprenditori agricoli che desiderano aderire ai servizi offerti dal Piano Regionale di Consulenza all’Irrigazione potranno acquisire tutte le necessarie informazioni presso:
i Consorzi di Bonifica della Piana del Sele (Destra Sele e Paestum) e della Piana del Volturno (Volturno)
la sede provinciale del Settore decentrato (STAPA-CePICA) di Salerno e di Caserta e le rispettive sedi periferiche (Centri di Sviluppo Agricolo – CeSA) dell’Assessorato all’Agricoltura e alle Attività Produttive della Regione Campania.

scarica la scheda ed il modulo di adesione al link della regiona campania: regione campania_PRCI

Attività professionale

martedì, novembre 13th, 2007

Sono di competenza del dottore agronomo e del dottore forestale le attività volte a valorizzare e gestire i processi produttivi agricoli, zootecnici e forestali, a tutelare l’ambiente e, in generale, le attività riguardanti il mondo rurale. In particolare, sono di competenza dei dottori agronomi e dei dottori forestali:

(altro…)

Il protocollo GlobalGAP versione 3.0

domenica, novembre 11th, 2007

Seminario tecnico: “Il protocollo GlobalGAP versione 3.0 marzo 2007: analisi tecnica e criteri di conformità” Battipaglia, 23 Novembre 2007 ore 9:30 Check Fruit – CMi Italy nell’ambito delle attività formative per l’anno 2007, ha organizzato il seminario tecnico dal titolo: “Il protocollo GlobalGAP versione 3.0 marzo 2007: analisi tecnica e criteri di conformità” Battipaglia, 23 Novembre 2007 La partecipazione è gratuita. Vogliate cortesemante diffondere il presente invito presso i Vs Associati.Per motivi organizzativi è richiesta iscrizione formale. Per i dettagli e la scheda di iscrizione si prega di consultare l’allegato.

(altro…)