z

Finanziaria 2008: servono modifiche pro-Kyoto

mercoledì, novembre 14th, 2007

L’Italia potrebbe evitare di pagare un miliardo di euro per Kyoto se sfruttasse appieno il potenziale di assorbimento del suo patrimonio forestale. Una proposta di revisione nel testo della Finanziaria 2008, attualmente in circolazione, a cura del Gruppo di Lavoro “Agricolture e Foreste” del Kyoto Club.

(altro…)

E’ nato il primo ‘Bosco per Kyoto’

domenica, novembre 11th, 2007

è nato ufficialmente il primo “Bosco per Kyoto”.
L’iniziativa legata all’omonimo progetto – voluto dal presidente
della Repubblica Giorgio Napolitano e ideato dal suo predecessore, Carlo Azeglio Ciampi – è gestita da Accademia Kronos e nella Tuscia ha visto la parte scientifica e
tecnica affidata all’ateneo viterbese sotto la responsabilità della direttrice
del Dipartimento di Scienze Ambientali Anna Maria Fausto.
A finanziare l’operazione è stato l’assessorato all’Ambiente della Provincia,
mentre progettazione e realizzazione dell’impianto forestale sono stati a carico all’equipe del professor Riccardo Valentini.
Decine di bambini si sono dati appuntamento sull’area di 3 ettari nei pressi dell’azienda agricola comunale “Rocca Respampani”,in località “La Gnignera” a Monteromano, per dare vita materialmente al bosco.
Insieme a loro, l’assessore all’Ambiente Tolmino Piazzai, il presidente di Accademia Kronos Ennio La Malfa, la professoressa Fausto, il sindaco Domenico Pengo e il comandante provinciale del Corpo Forestale Pietro Leoni. L’area di Monteromano diventerà inoltre un centro permanente di didattica forestale, legata allo studio dell’effetto serra e dei cambiamenti climatici. L’assessore Piazzai l’11 gennaio del 2008 riceverà in Campidoglio il premio che porta il nome dell’iniziativa.

- Fonte: tusciaweb -