z

assegnazione delle quote di CO2

MINISTERO DELL’AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE

E’ stato pubblicato sul sito web del Ministero dell’ambiente e
della tutela del territorio e del mare la bozza di regolamento nuovi entranti e chiusure per il periodo 2008-2012, parte integrante dello schema di decisione di assegnazione delle quote di CO2 approvato dal Comitato di gestione e attuazione della direttiva 2003/87/CE ed elaborato ai sensi di quanto stabilito dall’art. 8, comma 2 del decreto legislativo 4 aprile 2006, n. 216.

L’avvio della consultazione è notificato al pubblico attraverso annuncio pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana. Il pubblico può presentare le osservazioni al presente Schema di Decisione di assegnazione entro le ore 12 del 15° giorno successivo quello di pubblicazione dell’annuncio in Gazzetta (GU n. 8 del 10-1-2008).
Il pubblico è invitato a presentare le osservazioni allo Schema di Decisione di assegnazione (pdf, 495 KB) al seguente indirizzo di posta elettronica RAS.consultazioni@minambiente.it, utilizzando il formato appositamente predisposto (Excel-xls, 93 KB) e specificando in oggetto “Consultazione pubblica Decisione di assegnazione 08-12″.

Fonte : ministero ambiente

scarica il Piano Nazionale di assegnazione per il periodo 2008-2012 (pdf, 674 KB): ministero ambiente

scarica il decreto:
DEC/RAS/1448/2006 (pdf, 81 KB) ministero ambiente

Rifiuti, la campagna è disponibile ad accoglierli!

Coldiretti, con la raccolta differenziata le sostanze organiche possono essere restituite come compost!
Le imprese agricole sono disponibili ad accogliere i rifiuti se verrà avviata in Campania la raccolta differenziata per le sostanze organiche che possono essere restituite come compost al suolo per migliorare la fertilità dei terreni agricoli e la crescita delle piante. E’ quanto afferma la Coldiretti nel sottolineare che si tratta di una soluzione che farebbe ridurre di un terzo i rifiuti da smaltire nelle discariche con minore impatto ambientale. Si tratta di rendere disponibili i centri di raccolta per le sostanze organiche umide oltre che per il vetro e la plastica. Con la raccolta differenziata degli avanzi della tavola si può arrivare a recuperare un chilo al giorno di rifiuti per famiglia da trasformare in compost o humus da distribuire nei terreni. “La Coldiretti è già disponibile ad avviare la raccolta differenziata di materiali impiegati nell’attività agricola come film plastici e contenitori in apposite piattaforme allestite offrendo un contributo sul piano logistico”, afferma il direttore della Coldiretti Campania, Vito Amendolara. Dopo gli episodi di criminalità con lo smaltimento nei suoli agricoli di sostanze tossiche, occorre – avverte la Coldiretti – vigilare sulla correttezza delle operazioni e sugli impianti di compostaggio. Le condizioni per la diffusione del compost in agricoltura sono l’introduzione del sistema di rintracciabilità; l’indicazione in etichetta delle matrici utilizzate e dello stabilimento di provenienza; maggiori informazioni agronomiche in etichetta (in riferimento alle tipologie di impiego); l’introduzione di un marchio legato al sistema produttivo; la diffusione del sistema di certificazione di prodotto.

Fonte : agronotizie

Thor, il nuovo sistema di riciclaggio “indifferenziato”

Thor, un sistema sviluppato dal Consiglio Nazionale delle Ricerche insieme alla Società ASSING SpA di Roma, che permette di recuperare e raffinare tutti i rifiuti e trasformarli in materiali da riutilizzare e in combustibile dall’elevato potere calorico, senza passare per i cassonetti separati della raccolta differenziata.
Un passo oltre la raccolta differenziata e il semplice incenerimento, con cui i rifiuti diventano una risorsa e che comporta un costo decisamente inferiore a quello di un inceneritore. Thor (Total house waste recycling – riciclaggio completo dei rifiuti domestici) è una tecnologia ideata e sviluppata interamente in Italia dalla ricerca congiunta pubblica e privata, che si basa su un processo di raffinazione meccanica (meccano-raffinazione) dei materiali di scarto, i quali vengono trattati in modo da separare tutte le componenti utili dalle sostanze dannose o inservibili.

leggi tutto »

Spazzantour in Campania!

Lasciate ogni speranza voi che entrate….
spazzantour

alternative agli inceneritori

Beppe Grillo propone sul suo blog alternative agli inceneritori.

Scarica il file: le_alternative_agli_inceneritori.pdf

ERRC: Emergenza Rifiuti Regione Campania!

L’emergenza rifiuti in Campania dura da 14 anni e quindi emergenza non è!
ERRC: Emergenza Rifiuti Regione Campania non è la definizione più appropriata per la situazione rifiuti in Campania che ormai è un problema ordinario!
Lo prova il fatto che Emergenza Rifiuti Regione Campania è diventata una voce dell’enciclopedia virtuale wikipedia!!!!
Wikiperdia inizia con questa breve descrizione:
“L’emergenza rifiuti in Campania è una situazione che si ripropone periodicamente a partire dal 1994. In queste occasioni, e per alcune settimane, i rifiuti solidi urbani non sono raccolti perché le aree di sversamento sono sature, poste sotto sequestro dalla magistratura perché fuorilegge o bloccate da manifestanti che vivono nei loro paraggi. Il risultato è la presenza per le strade della regione, soprattutto di Napoli e del suo hinterland, di cumuli disordinati e malsani di rifiuti che creano gravi rischi igienico sanitari per le popolazioni. Quando, come purtroppo spesso accade, i rifiuti sono dati alle fiamme dai cittadini esasperati, si verificano emissioni di diossina e casi di intossicazione. Le discariche abusive e gli incendi di rifiuti, soprattutto nelle campagne del casertano, stanno creando grossi problemi per quel che concerne la salubrità delle produzioni agroalimentari”.

Per leggerne la cronistoria, i ruoli e le statistiche vai su
wikipedia

Regali per la vita, per un Buon Natale x tutti!

Quest’anno il biglietto di auguri compralo sul sito dell’unicef: regali per la vita

Io l’ho fatto e il pacco arriva in pochissimi giorni!
Buon Natale ecologico a tutti!

buon natale ecologico

Fonte : blogosfere

9° conferenza internazionale sulla viticoltura ed il vino biologico

Modena, Giugno 2008

La Conferenza sulla Viticoltura ed il Vino Biologico (CVWB) accompagna le ultime 9 edizioni del Congresso IFOAM ed è divenuta un importante punto d’incontro per i ricercatori, i tecnici ed i produttori del settore vitivinicolo biologico di tutto il mondo.
La Conferenza del 2008 sarà luogo di presentazioni scientifiche ma intende anche promuovere lo scambio di esperienze pratiche sulla produzione viticola (da tavola e da vino) e le tecniche enologiche più aderenti al concetto dell’agricoltura biologica.
Inoltre, gli aspetti economici, di comunicazione, di regolamentazione nonché salutistici sono considerati argomenti di interesse.
Presentazioni, esposizioni di poster e discussioni saranno organizzate in sessioni parallele seguendo i principali argomenti della conferenza.
Per ulteriori informazioni e per contribuire alla conferenza visita il sito aiab.it

Il dossier di Legambiente “8 mosse per il clima”

Legambiente a Bali. 8 mosse per il clima
In occasione della conferenza di Bali delle Nazioni Unite Legambiente presenta il dossier “8 mosse per il clima”, le scelte indispensabili per fermare i cambiamenti climatici

leggi tutto »

Disciplinari lotta fitopatologica integrata Regione Campania

é possibile scaricare i Disciplinari di lotta fitopatologica integrata per la Regione Campania.
Nelle pagine del sito disciplinari.it, potrete “navigare” nei disciplinari di produzione integrata previsti dai Regolamenti Comunitari (1257/99, OCM…)
Disciplinari.it non si limita a raccogliere i prospetti regionali contenenti le tecniche produttive da adottare per effettuare la difesa fitosanitaria nel pieno rispetto delle norme, ma è in grado di fornire, in tempo reale, dati sulle sostanze attive autorizzate e sui formulati commerciali, oltre alle eventuali limitazioni d’uso. Informazioni, queste, di grande utilità per i tecnici e gli operatori del settore.

Fonte: disciplinari.it